Astenetevi dal parlar per niente

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, avvenuto il 22 e 23 febbraio, al punto n. 20 all’ordine del giorno era presente la mozione prot. n. 1125 del 18 gennaio 2021 ad opera dei consiglieri Angelino, Andreoli e Regalia. L’oggetto di questa mozione era “l’istituzione della Giornata lonatese della legalità”.

Un intento che definire nobile e giusto risulterebbe riduttivo. Abbiamo particolarmente apprezzato questa proposta e la abbiamo fin da subito accolta, tanto è vero che abbiamo voluto portarla avanti immediatamente, facendo in modo che la Consulta per la legalità, che per regolamento ha proprio la funzione di fare proposte sul tema della legalità, accogliesse e condividesse questa richiesta. Tutto ciò era già stato discusso durante la riunione della Consulta e, ci teniamo a precisare, che mai nessuno ha voluto togliere il merito di questa proposta alla lista Ausilia Angelino Sindaco, ma anzi è stato ribadito più volte che questa idea proveniva dalla minoranza. 

La legalità, insieme al rispetto delle regole da seguire quotidianamente, è uno dei principi imprescindibili del nostro gruppo. Amministrare un comune è un privilegio e contestualmente una responsabilità di grande portata. Il mancato rispetto delle regole e l’assenza della legalità hanno portato il nostro territorio ad essere protagonista di pagine di cronaca a dir poco tristi e imbarazzanti.

Ed è per questo motivo che non accetteremmo mai alcun tipo di compromesso che possa avere lontanamente le sembianze dell’illegalità.

Ci siamo trovati a dover votare una mozione per istituire qualcosa di già esistente. Questo a noi è sembrato un voler a tutti i costi mettere l’etichetta di appartenenza ad un’iniziativa che doveva essere non di una o dell’altra parte, ma senza strumentalizzazioni politiche, avrebbe dovuto essere universalmente accettata e condivisa. La nostra amministrazione l’ha condivisa nei fatti, attuando quanto richiesto dalla mozione ancora prima che fosse discussa, dimostrando in maniera evidente e fattuale la condivisione di quanto richiesto nella mozione. L’essersi arroccati sulla decisione di voler assolutamente votare un’iniziativa che era già stata istituita, ci è sembrato proprio un voler lavarsi la coscienza dalle ombre non proprio legalitarie che hanno oscurato le ultime (e le precedenti) elezioni amministrative. Ci chiediamo allora se l’obiettivo del centrodestra lonatese fosse veramente quello di istituire una Giornata Lonatese per la legalità oppure quello di presentarsi a tutti i costi come i nuovi paladini di legalità dopo le innumerevoli ambiguità che hanno caratterizzato in questi anni la loro compagine politica. È positivo che la lista Ausilia Angelino Sindaco si batta adesso per la legalità, ma non sarebbe forse il caso che lo facesse sempre in ogni azione e non solo sfruttare queste occasioni come vetrina di rilancio e di pulizia della propria  immagine? 

La nostra scelta in consiglio è stata pertanto quella dell’astensione, la nostra volontà risulta assolutamente chiara ed è una scelta coerente con il pensiero che ci ha da sempre caratterizzati, talmente chiara che la Giunta ha istituito la giornata, così come proposto nella mozione.

È formalmente impossibile essere favorevoli ad una mozione che porta all’istituzione di una giornata per la legalità, quando la stessa risulti già essere stata istituita.

Auspichiamo pertanto dalla minoranza, se possibile, un po’ di onestà intellettuale e posizioni che non abbiano il mero scopo propagandistico, ma abbiano seriamente come obiettivo il bene di Lonate e dei suoi cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *