Notizie a metà

Generalmente non raccolgo le provocazioni, ma in questo caso, essendo stato tirato in ballo direttamente, e su una questione riguardante l’incolumità pubblica, mi sento in dovere di dare alcune precisazioni. Mi riferisco al post del blog UDC Lonate Pozzolo, da loro riportato anche sulla pagina Facebook, sull’incrocio via Molinelli e SP40.
L’articolo, chiamiamolo così, fa riferimento all’altezza dell’erba in prossimità dell’incrocio, con tanto di foto esplicativa;
Partendo dalla foto, si vede che dell’incrocio è visibile il lato “ovest”, con dell’erba alta, mentre, stranamente non viene fotografato il lato “est”; la ragione è evidente; il lato est, ovvero in direzione del centro abitato, è perfettamente sfalciato e pulito, e non sarebbe stato “utile” per fare l’articolo. Il motivo è presto detto: l’incrocio in questione è il crocevia tra via Molinelli (strada comunale) SP40 (strada provinciale) e SP14 (strada Provinciale) e di conseguenza lo sfalcio della relativa banchina compete alla Provincia.
E’ chiaro che era più comodo fotografare “l’altra metà”, un po’ come fotografare bici nella fontana che appaiono e spariscono nello stesso giorno, ma il tentativo di buttarla in caciara è evidentemente sempre più forte del voler fare una segnalazione utile e puntuale.
Segnalazioni che apprezziamo sempre volentieri, in ogni caso, indipendentemente da dove e da chi arrivino, e che vengono SEMPRE esaminate, TUTTE, e nella stragrande maggioranza accolte e risolte in poco tempo.
Per quanto riguarda l’incrocio in questione, nello specifico, era già stato segnalato e sollecitato, e siamo pronti a procedere con mezzi propri; i mezzi della Provincia sono operativi anche sul nostro territorio, in questi giorni, probabilmente rallentati anche dal cattivo tempo, ma comunque attivi e visibili da tutti.
Di tutto questo, voglio credere che l’articolo fosse per fare polemica, e non perché non si sapesse che quella strada è Provinciale; in altro modo denoterebbe pure una scarsa conoscenza del territorio che si è amministrato fino a poco tempo fa. Facendo la somma con gatti morti e bici nelle fontane, è comunque evidente che qualcuno soffre della “castrazione” di non poter nemmeno sedere in Consiglio Comunale, e riduce la sua linea politica a qualche foto di rifiuti, gatti…o congressi di altri partiti, di cui, forse, non c’è nemmeno molto di cui vantarsi.

Luca PERENCIN

Assessore LL.PP, Manutenzione del Patrimonio Pubblico
Riqualificazione dell’Arredo Urbano, Viabilità e Trasporti,
Sportello Unico delle Imprese, Informatizzazione dei 
Servizi Comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *